Get Adobe Flash player

Le tre ere di Cristina

Ma cerchiamo insieme di ripercorrere  alcuni dei  momenti storici della nostra beniamina in quelle che potremmo definire le Tre Ere di Cristina

Gli anni 80′- la popolarita’: siamo all’ inizio degli spensierati e  rampanti anni del boom dei cartoni animati del Sol Levante, la televisione italiana è pronta ad accogliere quella che poi sara’ una vera e propria  invasione di anime …Cristina è poco piu’ che  un adolescente e canta’ “bambino Pinocchio” di Augusto Martelli,  questo primo singolo segnera’ l’ inizio della sua popolare  carriera di cantante e  da li ‘ a poco diverra’ l’interprete delle sigle dei cartoni animati di tante generazioni cambiando completamente il modo di approcciarsi  a questo  genere musicale.
Ecco gli anni 90′ – la consacrazione- passano i paninari e le mode del periodo precedente, la televisione ancora una volta impara a  confrontarsi diversamente con i piu’ piccoli, ma per la giovane Cristina invece è proprio il momento che la conferma definitivamente  non solo come” la cantante dei cartoni animati” ma come vera icona mediatica,la vedremo nella fortunata serie televisiva a lei ispirata,brava attrice di se ‘ stessa,raccontare sul teleschermo i suoi sogni e le sue avventure di cantante, inizia la  collaborazione con altri artisti, co-presentando programmi di grande visibilita’ e popolarita’ come sabato al circo …è davvero la Cristina nazionale non soltanto quella conosciuta ed amata dai bimbi ma anche dagli adulti, che rimangono divertiti ed affascinati dal suo personaggio e  dalla sua vivacita’ musicale.
2000 -l’evoluzione-L’ inizio del nuovo millennio si apre sulla scia del grande successo delle sigle di “Sailor Moon”,tutto intorno alla D’Avena, ormai donna, è mutato, ma lei forte del suo continuo successo e dei consensi dei sui fan,riesce oltre ad adattarsi pienamente al cambiamento anche a mantenere la sua personale impronta musicale che nel corso dei decenni  ha acquisito maggior pienezza. Insomma la Cristina D’avena non soltanto interprete delle canzoni dei cartoni animati ma un vero e proprio fenomeno musicale e di costume, un’ artista in grado di mantenere nel corso del tempo uno stile unico, proprio e personalissimo,  capace di evolversi  mantenendo un rapporto confidenziale con il suo pubblico.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Commenti recenti