Get Adobe Flash player

RanmaWeddingSfumata2

ALessandro & MOnica

29 giugno 2015

 

 

Galeotta fu’ la rosa…

Se la nostra fosse una storia noir inizierebbe con: era una notte buia e tempestosa… In effetti era una notte magica e stellata, quando il 29 giugno del ’96 con una rosa ci siamo giurati il nostro amore sui gradini della chiesa di San Carlo, in via dei Calzaioli. Ricordo che mi dicesti “fidati, vedrai che gli anni passeranno e noi saremo ancora insieme e un giorno questa sera ci farà tenerezza”.

il nostro sogno da subito fu’ quello di trovare il lavoro e comprare la nostra casa. Da quel momento per realizzarlo abbiamo vissuto mille avventure e conosciuto tante persone (anche se di qualcuno potevamo farne a meno) che tutt’ora accompagnano la nostra vita.

La promessa di matrimonio

le tappe che in questi mesi abbiamo percorso per arrivare alle nostre nozze sono chiaramente diverse, la prima fra tutte accadeva ad agosto di un anno fa, in un luogo a noi molto caro, a Vignola nella sua piccola chiesetta, dove soltanto il mare e la natura circostante sono stati gli unici testimoni di questa promessa d’amore.

Il Nostro matrimonio

Diversi luoghi di partenza… ma un’unica destinazione.

Castelsardo… verso l’antica chiesa la cui torre domina il mare.

Monica per il giorno del matrimonio si farà bella in totale relax a Castelsardo, in loco ci sarà Iuri che documenterà il restauro della sposa, chissà se riuscirà a “non” farla stare in posa.
Mentre Alessandro si preparerà per il grande giorno presso la residenza di famiglia, il fotografo Gianni avrà il compito di immortalarlo. Chissà se riuscirà con la sua eleganza a sorprendere la sposa.

 

FrancescoDotti

 

 

La Nostra Cerimonia

Si svolgerà alle ore 11:00 nella Cattedrale di Sant’Antonio Abate di Castelsardo.

La chiesa si trova nel centro storico del bellissimo borgo medievale dei Doria, in posizione panoramica, a picco sul mare.

Abbiamo scelto questa cattedrale perché da secoli con la sua maestosa bellezza elementi di gotico catalano e classicismo rinascimentale si fondono tra loro sfidando il tempo e l’ambiente circostante.

Un po’ come il NOSTRO AMORE INSIEME che dalle nostre diversità in questi anni ha trovato forza e nuova linfa.

chiesaPanorama

https://c2.staticflickr.com/6/5192/7058366375_8be4c7c003_z.jpg

 

L’entrata in chiesa

I Testimoni giocheranno d’anticipo su tutti……
Entro le ore 11:00 tutti gli invitati alla cerimonia avranno già preso posto all’interno della chiesa; a sinistra dell’ altare si disporranno i testimoni della sposa; Massimiliano fratello minore della sposa, che per l’occasione ha seguito una ferrea dieta (speriamo che dopo la cerimonia non si mangi tutto) e Valentina impeccabile e dolcissima cognata della sposa, a destra dell’altare i testimoni dello sposo; Gabriella sorella dello sposo, che per questo giorno memorabile ha promesso alla bella sposa che per la prima volta nella sua vita si sarebbe presentata con una mise elegante (speriamo bene…) e Mauro giovane e bel cugino dello sposo. I parenti ed amici di Monica si disporranno nelle prime file a sinistra dell’altare, mentre i parenti ed amici di Alessandro nelle prime file a destra.

chiesa

http://www.ladahlia.altervista.org/images/chiesa.jpg

 

Insieme allo sposo arrivano i “Maestri di cerimonia“


Alessandro bello come il Sole (speriamo non si presenti con i pantaloni scoloriti e la fruit consumata), farà il suo ingresso trionfante in chiesa con al braccio la madre, la farà accomodare nella prima fila a destra dell’altare, ed attenderà in piedi davanti all’inginocchiatoio seguito dai suoi Cavalieri D’onore: Giuseppe che porterà la fede dello sposo (Monica ci tiene a sottolineare che non si fidava a fargli portare la sua, conoscendolo potrebbe gettarla in mare per impedire al malcapitato amico di sposarla); Riccardo invece porterà la fede della sposa (quest’ultimo è quasi un bravo ragazzo, vorrebbe gettarla ma non lo farà sapendo che ad Alessandro gli dispiacerebbe… per la fede); Renato e Gianluca da buoni Maestri di Cerimonia si occuperanno di coordinare i piccoli paggetti, Antonio e Federico, i quali porteranno ognuno un bellissimo cestino di petali di rose.
A questo punto del corteo nuziale arrivano le prime bellissime damigelle D’onore: l’elegante Antonella che ha il compito di coordinare il Paggetto Leonardo ed il suo bel cestino di petali di rose, la spumeggiante Tatiana con i colorati coni di riso e petali nuziali, quest’ ultima infatti dovrà dopo la cerimonia distribuire il riso prima dell’uscita degli sposi e l’incantevole damigella Maia con il bouquet da lancio nuziale, questa ha il compito di custodirlo.

internochiesa

https://c1.staticflickr.com/5/4092/5014780635_66d183223b_b.jpg


Sulle note dell Adiemus di Enja entra la sposa

Ecco entrare, al centro della navata della chiesa, Monica al braccio destro del padre, porta alla sua mano sinistra lo stupendo bouquet regalato da Alessandro, seguita dalla deliziosa Damigella D’onore Ondina che si occuperà dell’eventuale strascico. “Speriamo non inciampi, in ogni caso sarà bellissima.”

La funzione

Ed ora ragazzi si fa’ sul serio! questa è la parte più solenne,  è il cuore di tutta la cerimonia, che terminerà con lo scambio delle fedi nuziali.

E chi non vuole parli ora…… O taccia PER SEMPRE!

Conclusione della cerimonia

Dopo la firma degli sposi e dei testimoni e dopo le foto di rito, Alessandro darà il braccio destro a Monica, ormai quasi consapevole del suo nuovo status. Il corteo nuziale uscirà dalla chiesa così composto: i genitori degli sposi ognuno con il proprio compagno, le Damigelle d’onore, i Cavalieri, i paggetti e i testimoni; gli sposi chiuderanno il corteo.
Fuori sul sagrato la Damigella d’onore Tatiana avrà già preparato anticipatamente parenti ed amici per il tradizionale e simpatico lancio del riso e dei petali di rosa.
Ragazzi, occhio a non accecarci… del resto si sa
“sposi accecati sposi fortunati”.

 

Il Ristorante

Tutti gli invitati ci precederanno al Ristorante “L’incantu Bajaloglia Resort” e Noi, a questo punto, ci facciamo attendere…..
la Location si trova in località Bajaloglia a Castelsardo, immersa completamente nella macchia mediterranea con una vista stupenda sul mare, un luogo di vero incanto, dove odori e sapori si mescolano sapientemente tra loro emozionando i sensi.

Ristorante

http://www.costaparadisonews.it/wp-content/uploads/2014/02/castelsardo-ristorante-01.jpg

 

 

 

E nell’attesa ecco l’aperitivo

Cocktail di benvenuto Angolo sardo

Prosciutto al taglio di Villagrande, salsicia, lardo pepato, pancetta, il pecorino stagionato e fresco, la ricotta fresca e fume’, gli spiedini di caprese e chi più ne ha più ne metta!

E ora tutti a tavola

Alla mamma di Alessandro ed al Babbo di Monica spetta l’importante compito di far accomodare gli ospiti che gusteranno il succulento banchetto seguendo le indicazioni del Tableu de Mariage.

 

Il menù degli sposi

5 deliziosi antipasti al profumo di mare

L’insalata di mare del golfo
Soute di cozze gratinate
Carpaccio di Polpi con patate e pesto
Pescatrice alla catalana Tonno e spada fume’con rucola e finocchietto selvatico

La succulenta tripletta di primi

Gli gnocchetti freschi al cinghiale
La fregula del vongolaio
Coulurgiones con pomodoro e menta

i secondi tra mare e monti
Porcettino di ghianda al mirto con patate al forno e aromi sardi
sorbetto al limone
Pescato alla casereccia
Crudite’ di verdure
Gamberoni al limone

un trionfo di frutta su specchi 
un buon semifreddo all’arancia e tanti dolcetti ed ovviamente spumante e moscato a fiumi!

Mentre per i più piccoli ecco il Baby Menù

Antipasto di prosciutto crudo
Gnocchetti pomodoro e basilico
Cotoletta alla milanese o fettina alla griglia con contorno di patatine fritte
Gelato e bibite

 

 

che le danze abbiano inizio!

Dopo tanto mangiare e bere ci vuole un po’ di musica e tanto karaoke per tutti!!

Lancio del bouquet

La damigella D’onore Maia consegna il bouquet nelle mani della sposa per il tradizionale rito del lancio, ragazze preparatevi a prenderlo, chissà chi sarà la fortunata che lo acchiapperà.

Non lasciatevi trasportare troppo dalle danze, un attimo di attenzione: arriva la Torta degli sposi! Per questa grande protagonista non vi anticipiamo niente, sappiate solo che è bella e buona !!!

 

Ma che fanno gli sposi?
”stiamo scappando con il fotografo. Siete curiosi? bene, vedrete che “servizio” ci farà!”

esternolocalenotte

http://s5.splcdn.net/images/hotels/49886/castelsardo-bajaloglia-resort-359116_1000_560.jpg

 

La dolcissima Confettata

per i confetti abbiamo pensato ai gusti di tutti, grandi e piccini:

dai sapori freschi ed estivi del misto frutta;
alla deliziosa amarena;
ai golosi cioccolato e wafer;
il riccio alla mandorla ed il gustoso pistacchio

 

Prima di salutare tutti, le simpatiche bomboniere.

la sposa Monica sarà aiutata da Anna sua mamma che si occuperà della distribuzione delle bomboniere nuziali. Ragazzi, “NON LE DIMENTICATE!”
Abbiamo voluto realizzare queste pagine per condividere con tutte le persone che amiamo il Nostro matrimonio, tutto quello che vedrete non è il merito di bravi Wedding Planner, è solo merito nostro. Abbiamo scelto ogni dettaglio per rendere davvero unica questa giornata speciale, cercando di personalizzarla in base ai nostri desideri, per festeggiare insieme a tutti voi il nostro grande Amore.

 

Lista di viaggio

Se ci volete aiutare ad andare a quel paese…… ma soprattutto a tornare! Ci fareste cosa gradita contribuendo con una piccola quota del viaggio di nozze.
E se qualcuno avesse timore a portar l’ingente somma al nostro matrimonio, potrà sempre ricaricare una delle nostre ppp:

Alessandro 335_lito 6 875_jen 803
Monica 335_lito 4 254_poi 326

 

 

IL Nostro viaggio di Nozze

Per la luna di miele abbiamo scelto di andare in Francia, forse questa potrà sembrare una meta po’ retrò e controcorrente, ma da sempre è nostro desiderio visitarla, e sinceramente l’ avevamo destinata per un’occasione speciale.

Il viaggio è prevalentemente romantico e culturale , è diviso in due parti la prima parte è dedicata a Parigi la “Ville Lumiere”

 

topoaparigi

http://1.bp.blogspot.com/-TBhfgF3YYoI/T9EUGp1WgDI/AAAAAAAABq8/pbemgkZC9H4/s1600/ratatouille+paris.jpg

il nostro intento è quello di viverla pienamente, facendoci sorprendere dal suo inestimabile patrimonio culturale, gustare ogni sapore, e scoprire gli angoli più romantici della città, proprio per questo alloggeremo nel quartiere più bello ed elegante di Parigi; precisamente a Saint Germain des Près, dentro la zona della Rive Gauche (nel 6° arrondissement/distretto) a sud della Senna, famoso ritrovo di scrittori, filosofi ed artisti bohèmien, teatro di tutte le sollevazioni intellettuali di Parigi, il quartiere è completamente pervaso da un’atmosfera artistica, vivremo la nostra luna di miele come due veri parigini.

La mattina prenderemo un buon cappuccino nei famosi cafè letterari come le Cafè de Flore e Le Deux Magots, ci siederemo al tavolo de Le Procope, il più antico cafè di Parigi, dove Rousseau e Voltaire hanno propagato il loro ideale di progresso, passeggeremo nelle piccole piazzole in cui un tempo si suonava il Jazz, visiteremo Le Bon Marchè, il primo grande magazzino parigino costruito da Gustave Eiffel, faremo delle grandi scorpacciate nella sua famosa gastronomia La Grande Epicerie de Paris, scrigno gastronomico di tante prelibatezze, mangeremo il pane appena cotto nelle tante ed invitanti boulangerie della zona, mentre nei suoi vivaci mercati come le Marchè Raspail potremo trovare di domenica tra i tanti prodotti locali biologici tutto il necessaire per fare pic-nic romantici nei bellissimi giardini pubblici della zona, come il meraviglioso Jardins du Luxemburg, tra i più grandi di Parigi, al cui interno si trovano tanti monumenti e statue, come la romantica Fontana dei Medici, la Statua della Libertà, (riproduzione dell’originale donata agli Stati Uniti)

http://www.comparior.com/image/static_page_photo/jardins_luxemburg.jpg

http://www.comparior.com/image/static_page_photo/jardins_luxemburg.jpg

 

Il quartiere si sviluppa intorno all’omonima Abbazia, la più antica e misteriosa della città, all’interno della sua cripta si celano passaggi segreti e misteri irrisolti sulla dinastia dei Merovingi, non molto lontano la chiesa di Saint Sulpice, con i bellissimi dipinti murali di Delacroix, è l’altra chiesa del mistero parigino, menzionata dallo scrittore Dan Bronw, si pensa che la sua sacrestia porti verso arcani sotterranei.

 

http://www.cbmotion.com/wp-content/uploads/2015/03/Saint-Germain-des-Pr%C3%A9s-Paris.jpg

http://www.cbmotion.com/wp-content/uploads/2015/03/Saint-Germain-des-Pr%C3%A9s-Paris.jpg

 

Sempre nella zona della Rive Gauche scopriremo il Quartiere Latino
(V Arrondissement), il prestigioso fulcro della vita intellettuale ed accademica di Parigi, il cui cuore pulsante è la storica università della Sorbonne, come prima tappa visiteremo il Pantheon, lo spendido mausoleo in stile neoclassico dove riposano i più grandi pensatori della Francia, ed ammireremo sotto la sua cupola il pendolo di Focault, che lo scenziato usò per dimostrare la rotazione della terra intorno al proprio asse.
Dopo tanta solennità, attraverseremo a piedi il quartiere latino, per dirigerci verso Rue Mouffetard, antica strada romana, dove ci faremo inebriare dai suoi bar studenteschi, ristorantini economici e bancarelle del mercato.

Dovete sapere che per il nostro viaggio di nozze ci siamo premuniti di scarpe carine, ma soprattutto molto comode, questo perchè a Parigi dovremo camminare tanto: ci spingeremo lungo il corso della Senna ed attraverseremo Pont Neuf (che a dispetto del suo nome è il ponte più antico di Parigi ), dove batte il cuore storico e geografico della città, per scoprire le sue due isole; inizieremo con la più grande L’Ile de la Citè, qui svetta l’icona culturale di Notre Dame, capolavoro gotico dell’architettura medievale, scenderemo nella sua Cryptae Archeologique dove si trovano i resti risalenti all’epoca gallo-romana, qui troveremo sicuramente anche refrigerio al caldo estivo di Parigi…, dallo spiazzo antistante la cattedrale , una stella in bronzo incastonata nella pavimentazione indica il Point Zero des Routes de France , ovvero le distanze tra la capitale e le altre località della Francia, oltre alla cattedrale nell’isola potremo ammirare la Sainte Chapelle con le sue vetrate istoriate che raffigurano gli episodi biblici, la Conciergierie costruita come palazzo reale e poi divenuta prigione e luogo di tortura, infatti nei suoi sotterranei era prigioniera Maria Antonietta in attesa di essere ghigliottinata, potremo ammirare la sua trecentesca Salle des Gens d’ Armes, la più grande sala medievale rimasta intatta in Europa.

http://photobotos.com/wp-content/uploads/2012/02/gargoyle-notre-dame-paris-france.jpg

http://photobotos.com/wp-content/uploads/2012/02/gargoyle-notre-dame-paris-france.jpg

 

infine attraverseremo il ponte pedonale per visitare la più piccola Ile St-Louis che conserva i tratti dell’antico borgo medievale, qui ci vizieremo con il gelato della leggendaria gelatiera Berthillon, considerata la migliore di Francia.
Proseguendo verso nord delle sponde della Senna ci troveremo nel quartiere del Marais, nel IV Arrondissement, percorreremo i suoi bellissimi vicoli medievali fino ad arrirevare a Place des Vosges, la piazza più antica di parigi ed una delle più belle del mondo, curioseremo fra le corti e le stradine lastricate del piccolo Village Saint-Paul.
In generale a Parigi visiteremo i suoi grandi monumenti, i musei ricchi di storia e d’arte, le sue piazze e vie famose, percorreremo i luoghi della rivoluzione francese passeggiando da Place de la Bastille a rue St-Antoine , ci coccoleremo con i sapori delle più note brasserie e bistrot della città per poi navigare romanticamente sulla Senna in battello, visiteremo i dintorni più famosi della città.

http://www.int-club.com/images/Versailles.jpg

http://www.int-club.com/images/Versailles.jpg

Scopriremo i fasti dell’antico splendore di Versailles visitandone i giardini e la sua meravigliosa Reggia, passeremo un’ intera giornata al Louvre ammirandone la magnificenza ed opere come la Venere di Milo e la Gioconda.

Prenderemo le Petit Train di MontMartre per vedere i luoghi cari ai grandi pittori dell’impressionismo come le bianche cupole del Sacre Coeur, fino ad arrivare con la funicolare in cima alla collina della Butte dove ammireremo tutta Parigi.

 

http://www.parissehenswuerdigkeiten.com/pic/basilique-sacre.jpg

http://www.parissehenswuerdigkeiten.com/pic/basilique-sacre.jpg

 

Infine festeggeremo per due giorni insieme ai parigini la commemorazione della presa della Bastiglia: la vigilia al Gran Ballo dei Pompieri, mentre il 14 luglio ammireremo la città in festa ed i suoi splendidi fuochi d’artificio che brilleranno per Noi.

 

https://farm4.staticflickr.com/3716/9289309912_17c066b4cb_h.jpg

https://farm4.staticflickr.com/3716/9289309912_17c066b4cb_h.jpg

La seconda parte della nostra luna di miele sarà un viaggio vero e proprio lungo la costa della Manica: faremo una piccola capatina verso la perla di Francia; la bellissima baia di Mont Saint Michel per ammirare le sue maree e la sua storia, teatro di ricchi mondi vegetali ed animali, abbiamo deciso di passare una romantica notte sull’isola all’interno di una dependance per immergerci nel suo silenzio cullati dal suono delle maree, reso ancora più suggestivo dal fatto che da quest’anno l’isola è stata resituita al mare.

http://cdn-parismatch.ladmedia.fr/var/news/storage/images/paris-match/vivre/voyage/en-2015-le-mont-saint-michel-redevient-une-ile-729202/7581476-2-fre-FR/En-2015-le-Mont-Saint-Michel-redevient-une-ile.jpg

http://cdn-parismatch.ladmedia.fr/var/news/storage/images/paris-match/vivre/voyage/en-2015-le-mont-saint-michel-redevient-une-ile-729202/7581476-2-fre-FR/En-2015-le-Mont-Saint-Michel-redevient-une-ile.jpg

Ci dirigeremo verso la terra delle leggende del “ciclo Bretone” di Re Artù, Merlino e la Fata Morgana, e della meravigliosa storia d’amore di Tristano ed Isotta, si andremo in Bretagna, una terra fantastica, ricca di misteri, un viaggio straordinario che ci condurrà all’arrembaggio nella Costa di Smeraldo, dove andremo innanzitutto a Saint Malo antica città dei corsari, famosa per la magnificenza delle sue maree e per la sua bellissima rada.
Soggiorneremo proprio all’interno delle sue antiche ed imponenti mura, la sera ci perderemo nelle viuzze custodite tra le antiche mure, gusteremo prodotti tipici bretoni come le galettes a base di grano saraceno, ammireremo romanticamente dai suoi bastioni(remparts) fantastici panorami, mentre di giorno faremo un po’ di vita di mare lungo la diga-passeggiata che segue per 3 km il profilo della Grande plage,che cambia nome a seconda dei settori, il più noto è quello del Sillon, dove si susseguono ville in stile liberty e bellissimi locali.

http://www.alligator-bay.com/wp-content/uploads/2012/05/stmalo1.jpg

http://www.alligator-bay.com/wp-content/uploads/2012/05/stmalo1.jpg

Sempre lungo la Costa di Smeraldo, famosa per il suo succedersi di spiagge e località balneari, paesaggi stupendi e città storiche, andremo alla scoperta di Cap Frehel, uno degli scenari più grandiosi della costa bretone, ed il castello di Fort La Latte che domina il mare con un panorama che abbraccia tutta la costa , infine visiteremo Cancale il paese delle ostriche più famose del mondo..
Visiteremo lungo la valle de la Rance antiche città medievali come la famosa Dinan, considerata una delle più belle cittadine della Bretagna, si trova sulla riva sinistra del fiume, è un gioiellino cinto da mura pressochè intatte, dove potremo assistere alla famosa festa dedicata al medioevo “Fete des Remparts” che si terrà dal 16 al 19 luglio.

http://www.freewhd.com/wp-content/uploads/2014/01/river-rance-dinan-8979.jpg

http://www.freewhd.com/wp-content/uploads/2014/01/river-rance-dinan-8979.jpg

Mentre sulla riva destra de la Rance faremo tappa a Saint-Suliac, un incantevole ed antico paesino di pescatori.

http://www.les-plus-beaux-villages-de-france.org/files/photos_villages/saintsuliac01.jpg

http://www.les-plus-beaux-villages-de-france.org/files/photos_villages/saintsuliac01.jpg

Dopo una settimana lasceremo la Bretagna per dirigerci nella splendida Normandia, durante il percorso faremo delle piccole tappe , ma sicuramente la più importante sarà quella di Bayeux, nella bassa normandia, nel Dipartimento del Calvados, questa è stata la prima città francese ad essere liberata dagli Alleati nel 44′.
Inizieremo la nostra breve passeggiata da Pont Saint-Jean per poi attraversare le caratteristiche viuzze come rue des Teinturiers che costeggiano l’ Aure fino ad arrivare in Quai de l’Aure, per ammirare la bella vista sul fiume, con il suo mulino ad acqua che rievoca l’antico quartiere dei conciatori.Poi da bravi appassionati di fumetti visiteremo il maestoso edificio del 700′ le Centre Guillame le Conquerant per ammirare il famosissimo arazzo della Regina Matilde, si tratta del primo fumetto della storia, un lunghissimo ricamo che narra della conquista normanna dell’Inghilterra.

http://www.arcierineltempo.it/images/bayeux/bayeux29.jpg

http://www.arcierineltempo.it/images/bayeux/bayeux29.jpg

Dopo questa curiosa sosta, ci dirigeremo nell’Alta Normandia, nel Dipartimento della Senna Marittima, verso la Costa d’Alabastro, chiamata cosi’ per via delle sue spettacolari falesie, andremo ad Etretat, la cui celebre bellezza è stata immortalata dai grandi pittori dell’impressionismo, questo borgo di pescatori è sorto nel medioevo in mezzo a due falesie , a destra la falesia d’Amont con la piccola cappella di Notre Dame de la Garde, questa la raggiungeremo in macchina per ammirare la baia e la romantica chiesetta, a sinistra invece la falesia D’Aval la cui parete di roccia si appoggia un arco naturale le Porte d’Aval, che ha vicino uno scoglio a forma di obelisco l’Aiguille d ‘Etretat e dietro l’ altro grande arco naturale della Manneporte, cosi potremo scoprire se anche vista da vicino sembra un elefante che immerge la sua proboscide nel mare, ovviamente Monica soffrendo di vertigini non ci penserà minimamente di salire i 180 gradini scavati nella scogliera …

http://www.vacancesvuesdublog.fr/wp-content/uploads/falaises-detretat-1024x768.jpg

http://www.vacancesvuesdublog.fr/wp-content/uploads/falaises-detretat-1024×768.jpg

 

Ad Etretat soggiorneremo qualche giorno, presso un antico maniero, la leggenda narra che in questa antichissima dimora sia nascosto il segreto della Pietra Filosofale, infatti nella sua facciata c è una galleria di personaggi misteriosi e simboli alchemici,

…speriamo che Alessandro non cerchi di trasformare in oro i ciotoli della spiaggia di Etretat…
Visiteremo anche le Clos Arsene Lupin , la casa-museo di Maurice Leblanc, dalla cui penna sono nate le imprese del ladro gentiluomo, qui ci aspetta un percorso teatrale di magie ed illusioni in 7 tappe da una stanza all’altra della casa, con passaggi segreti e botole nascoste ripercorrendo le avventure del celebre dandy.

Dopo qualche giorno partiremo per l’ultima grande tappa di soggiorno direzione: Costa Fiorita, attraverseremo il maestoso Ponte Di Normandia per arrivare nella bellissima Honfleur, alloggeremo in un’antica locanda di sosta delle carrozze, vicino al Vieux Bassin, l’antico porticciolo, con le sue storiche case di legno ed ardesia, sarà lo scenario straordinario per l’ultima cena della nostra luna di miele.

http://fc00.deviantart.net/fs71/f/2014/108/2/f/honfleur_harbour_by_rickardha-d7f05af.jpg

http://fc00.deviantart.net/fs71/f/2014/108/2/f/honfleur_harbour_by_rickardha-d7f05af.jpg

 

L’indomani attraverseremo i paesi della Senna Marittima per raggiungere l’aereoporto di CDG.

http://static.tumblr.com/d47967f4a160b09f731d60a2385a2749/uitlfee/4NSmhcyir/tumblr_static_url.jpg

http://static.tumblr.com/d47967f4a160b09f731d60a2385a2749/uitlfee/4NSmhcyir/tumblr_static_url.jpg

…sopportandoci ed amandoci per sempre.

 

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Commenti recenti